Mercoledì 24 maggio 2017 – dalle 17.30 alle 19.30

L’arte di ascoltare.
Ascolto attivo e comunicazione efficace

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Udire, ascoltare e ascoltare attivamente: tre modalità diverse di entrare in relazione col mondo intorno a noi che richiedono livelli diversi di coinvolgimento. L’ascolto  ha delle caratteristiche particolari che richiedono di mettere in campo tutta, la comprensione, l’intelligenza, l’empatia di cui siamo capaci. Imparare ad ascoltare attivamente ci permette di dare senso alle parole dell’altro, osservando la realtà con i suoi occhi. La relatrice spiegherà alcune tecniche ed operative relative l’ascolto utili ad ampliare e sviluppare le  abilità comunicative lavorando, non sulla chiarezza semantica della propria, ma sulla capacità di rendere chiaro a se stessi qual è il contenuto della comunicazione che si recepisce e alla quale si re-agisce, consapevoli del fatto che una buona comunicazione nasce da un buon ascolto dell’altro e di se stessi.


Relatore: Daniela Masala, Counsellor
A cura di: Anffas Onlus Torino

Mercoledì 26 aprile 2017 – dalle 17.30 alle 19.30

Così lontani, così vicini
Genitori e figli nel tempo della separazione

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Il Centro Relazioni e Famiglie della Città di Torino è un luogo accogliente dove ricevere informazioni, orientamento e consulenza in merito alle diverse questioni connesse alle relazioni interpersonali e familiari. Il sostegno alle relazioni famigliari, infatti, costituisce la mission di questo Servizio che ha l’obiettivo di essere il punto di riferimento a Torino per tutte quelle realtà, pubbliche e private, che operano nei settori sociale, educativo, sanitario.
Le relatrici porteranno le loro esperienze di ascolto, orientamento e sostegno alla genitorialità maturate maturate in questi anni grazie all’incontro con molte famiglie.


Relatori: Eugenia Guerrini – Coordinatrice Centro Relazioni e Famiglie della Città di Torino
Dott. ssa Cristina Simone, Educatrice Centro Relazioni e Famiglie della Città di Torino
A cura di: Centro Relazioni e Famiglie della Città di Torino

Mercoledì 29 marzo 2017 – dalle 17.30 alle 19.30

Adolescenti 2.0
Crescere tra vecchie e nuove “reti”

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Tecnologie digitali e nuovi media sono gradualmente entrati a far parte dell’esistenza e della quotidianità personale e professionale di ciascuno di noi, contribuendo via via a modificare il nostro modo di conoscere e comunicare, oltre che di vivere ed intendere le relazioni interpersonali. La maggior parte dei ragazzi si approccia con naturalezza e disinvoltura alle nuove tecnologie, utilizzandole non solo per informarsi, comunicare o divertirsi, ma anche per esprimersi, rappresentare sé stessi, definire la propria identità, costruire significati, interagire e relazionarsi. Gli adulti invece si sentono talvolta impreparati a confrontarsi con realtà e logiche che non comprendono e padroneggiano del tutto. Eppure, l’incontro tra “nativi” e “migranti” digitali può costituire una grande risorsa per entrambi…


Relatore: Dott.ssa Lorena Camera, Psicologa e Psicoterapeuta
A cura di: Associazione Culturale Episteme


Mercoledì 22 Febbraio 2017 – dalle 17.30 alle 19.30

Alternanza scuola-lavoro:
istruzioni per un uso attento e consapevole

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Una recente normativa ha previsto che anche nel nostro paese le scuole superiori di tutte le tipologie, compresi i licei, promuovano delle esperienze concrete nel mondo del lavoro. L’alternanza può costituire un momento altamente formativo, non solo per le competenze di tipo tecnico ma anche per le cosiddette soft skill. Al contempo potrebbe però diventare fonte di frustrazione e delusione se non se ne comprende appieno la finalità. Discutiamone insieme con tutti gli interlocutori interessati (ragazzi, genitori, insegnanti, aziende ospiti) per approfondire aspettative, opportunità e benefici.


Relatore: Dott.ssa Kezia Barbuio – psicologa
A cura di: Associazione Idea Lavoro Onlus

Mercoledì 25 gennaio 2017 – dalle 17.30 alle 19.30

La visibilità dell’orientamento affettivo e sessuale
come fattore di benessere o stress: adolescenti (in)visibili.

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


La traduzione del termine inglese coming out significa “uscire fuori” cioè dichiararsi o rendersi visibile. In senso più allargato il coming out può essere definito come un percorso di presa di coscienza di sé e del proprio orientamento affettivo e sessuale. Questo percorso graduale, non si conclude con una singola dichiarazione perché, dopo aver compiuto un percorso di auto accettazione, la scelta di svelarsi ad altri per essere accettati e rispettati per come si è, può riproporsi anche nel momento in cui si cambia scuola, si conoscono nuovi amici, si cambiano colleghe/i di lavoro.
Di fronte al coming out possono esserci atti di derisione, di rifiuto o di allontanamento dalla famiglia o dal gruppo di amici e, in casi più gravi, di vera e propria violenza fisica, questo è il motivo per cui molte persone preferiscono non dichiararsi e vivere le proprie relazioni affettive di nascosto o rinunciarvi, esponendosi ai danni psicologici che comporta vivere nell’ombra o reprimere una parte così importante della propria esistenza.
Occorre riflettere con attenzione sui pro e contro della scelta di dirlo e a chi dirlo. Quando e con quali modalità.


Relatori: Dott.ssa Denise Magliano – Psicologa Arcobaleno
Dott. Pierluigi Gallucci – Psicologo Arcobaleno
Dott. Maurizio Nicolazzo, Coordinatore gruppo formazione CTP
A cura di: Coordinamento Torino Pride


video

Mercoledì 30 novembre 2016 – dalle 17.30 alle 19.30

La sessualità: ad uso e consumo dei giovani.
Lo sguardo dell’adulto.

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Quando si parla di sessualità in età adolescenziale gli adulti provano un certo smarrimento dettato dal timore delle scelte immature dei propri figli, come se quest’area sfuggisse, ancor più di altre, al controllo agito fino alla pubertà.
In effetti, le scelte dei giovani sono spesso dettate dal desiderio, dalle emozioni e dalle belle sensazioni che il proprio e l’altrui corpo danno, senza alcuna mediazione tra piacere e pensiero. La sessualità, inoltre, è spesso avvolta da un senso di pudore o imbarazzo che probabilmente hanno tracciato anche la storia degli stessi adulti. Come può, allora, l’adulto continuare ad essere una figura educativa quando l’adolescente gli toglie il permesso d’entrare nella sua sfera privata?


Relatore: Dott.ssa Lucia Roggieri, Psicologa e Psicoterapeuta ad orientamento sistemico relazionale
Perfezionata in terapia famigliare con bambini, lavora come clinica e formatrice in ambito adolescenziale.
A cura di: Associazione Culturale Episteme

Giovedì 27 Ottobre 2016 – Dalle 17.30 alle 19.30

Mondi paralleli: le relazioni degli adolescenti
fra il mondo degli adulti e quello dei pari

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Una riflessione sul contributo delle amicizie e dell’appartenenza a un gruppo alla costruzione dell’identità e del senso di Sé. L’incontro si propone di esplorare la funzione delle relazioni fra pari nel percorso di crescita e di progressiva emancipazione degli adolescenti, evidenziandone il contributo allo sviluppo dei ragazzi ed interrogandosi rispetto alle possibili influenze ed interferenze da parte del mondo degli adulti, genitori ed educatori.


Relatore: Dott.ssa Elena Scapolla – psicologa, psicoterapeuta
A cura di: Cooperativa Terzo Tempo – Educazione Cultura e Sport


video

Giovedì 4 Luglio 2016 – Dalle 20.00 alle 21.00

Fare insieme
per re-stare insieme

Polo Cittadino della Salute (Area esterna) > Corso San Maurizio, 4

 


Associazionismo come opportunità per costruire relazioni e “cambiare il mondo”
“Scegliamo il nostro mondo successivo in base a ciò che noi apprendiamo in questo. Se non impari nulla, il mondo di poi sarà identico a quello di prima, con le stesse limitazioni” (R. Bach).
Agire e partecipare per non essere soli, anticipare e praticare per non sentirsi esclusi per non restare indietro… Insomma essere protagonisti del nostro tempo e della nostra vita, del nostro presente e del nostro futuro.
Le associazioni (culturali, sportive, di promozione sociale o di formazione extra scolastica) sono per i ragazzi/e uno spazio di relazione e di condivisione per fare, crescere e partecipare; una rete di salvataggio dall’isolamento e dall’esclusione e per costruire legami nel territorio, realizzare solidarietà e partecipazione civica, promuovere legalità, dignità e benessere per ogni persona.


Relatore: Ezio Dema – Vicepresidente AICS nazionale
Relatore: Gabriele Moroni – Responsabile Sviluppo Associativo ARCI nazionale
A cura di: AICS – Comitato Provinciale Di Torino


video

Giovedì 26 Maggio 2016 – Dalle 17.30 alle 19.30

Stupefacenti giovani
Riflessioni su ragazzi e sostanza

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


In un contesto sociale permeato dalla crisi, il mondo adulto si interroga sulla crescita dei ragazzi. Nuovi fenomeni di dipendenza hanno apparentemente sempre meno una funzione trasgressiva e a volte prendono la forma del ritiro in uno spazio virtuale, lontano dalle relazioni “vere”. Così come l’uso e abuso di sostanze sembrano funzionare come doping, un additivo per affrontare pezzi di esistenza e apparire capaci.
Questi fenomeni sembrano collegarsi con l’idea di un futuro sempre più difficile e ostile. Ma si può vedere ancora l’adolescenza come un tempo generativo e creativo? Cosa ci dicono i consumi dei ragazzi e qual’è lo sguardo dei ragazzi sulla vita?  Come possiamo contribuire come adulti, genitori, educatori alla costruzione di un’idea di futuro possibile e una presente primavera?


Relatore: Dott. Jacopo Dalai- psicologo, psicoterapeuta
A cura di: Associazione Culturale Episteme


intervista

Giovedì 28 Aprile 2016 – Dalle 17.30 alle 19.30

Facciamo crescere il rispetto

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino

 


Quali sono le specificità che caratterizzano l’utilizzo e la diffusione degli stereotipi e pregiudizi riguardanti l’orientamento sessuale e l’identità di genere?
Riflettiamo sull’utilizzo di categorie da parte della mente umana come modalità di funzionamento che consente di risparmiare tempo ed energie mentali ma che può provocare una percezione non corretta del mondo reale. Durante l’incontro si approfondiranno quelle che sono le costruzioni sociali che fanno da base agli stereotipi e ai pregiudizi e le strategie utili a smontarli.


Relatore: Dott. Maurizio Nicolazzo, coordinatore gruppo formazione CTP
A cura di: Coordinamento Torino Pride


videointervista

Giovedì 3 Marzo 2016 – Dalle 17.30 alle 19.30

Gli adolescenti come risorsa
nell’evoluzione della famiglia

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino


Ogni famiglia ha una sua storia che prevede alcuni momenti di svolta evolutiva: uno di questi è l’adolescenza dei figli di solito ritenuta un’età critica e fonte di difficoltà e preoccupazione.
Da un altro punto di vista l’adolescente provoca/stimola i suoi genitori e tutta la famiglia a cambiare, ad arricchirsi di nuovi linguaggi e nuove esperienze, a dimostrarsi flessibile pur mantenendo la sua coesione. in questo senso l’adolescenza può essere vista come una preziosa risorsa per una famiglia in costante evoluzione.


Relatore: Dott. Marco Bianciardi – psicologo, psicoterapeuta
A cura di: Associazione Culturale Episteme


videointervista

Giovedì 28 Gennaio 2016 – Dalle 17.30 alle 19.30

La famiglia come risorsa
nelle scelte scolastiche e professionali

Polo Cittadino della Salute > Corso San Maurizio, 4 – Torino

 


Come è cambiato il mondo del lavoro? Quali competenze sono richieste?
La scuola prepara adeguatamente? E la famiglia? Qual è il suo ruolo per preparare, sostenere, affiancare i giovani che devono prima scegliere il percorso di studio e poi inserirsi nel mondo del lavoro? Questi ed altri i dubbi che coinvolgono i genitori che si trovano ad affiancare i figli durante le scelte scolastiche e professionali, e che saranno affrontati durante l’incontro.


Relatore: Dott.ssa Kezia Barbuio – psicologa
A cura di: Associazione Idea Lavoro Onlus


videointervista