Schermata 2017-12-15 alle 10.32.10

Sostieni Aria Centro di ascolto con

Heaven vs Hell

Con un contributo minimo di 50€ potrai acquistare il gioco
e donare un’ora di ascolto psicologico ad un ragazzo/a presso Aria!


Cos’è HVSH?

È un gioco da tavolo nato dalla fantasia di un team di adolescenti, psicologi ed educatori.
Sospesi fra paradiso e inferno i giocatori devono districarsi fra domande indiscrete, angeli compassionevoli, santi sbadati, traghettatori d’anime e impietose penitenze!
Confessa i tuoi segreti, metti alla prova la tua cultura generale e convinci il gruppo a farti avanzare verso il Paradiso!

Perché HVSH?

Per divertirsi, riflettere e confrontarsi con gli altri sul proprio stile di vita. Per sostenere il progetto Aria e dare la possibilità ai ragazzi di trovare uno spazio d’ascolto.

Per chi è HVSH?

Ragazzi dai 14 anni in su, classi, insegnanti, educatori e adulti appassionati di giochi da tavolo. Heaven vs Hell è ispirato a La Divina Commedia di Dante Alighieri ed è nato dalle riflessioni, dall’impegno e dalla creatività di alcuni alunni del Liceo Berti di Torino insieme ad educatori e psicologi della Cooperativa Terzo Tempo.
Il gioco è uno strumento divertente per riflettere e confrontarsi tra ragazzi e/o adulti su quelli che sono considerati stili di vita sani e comportamenti a rischio in adolescenza (ma non solo!). Può essere giocato tra amici, in famiglia o può essere proposto in classe dagli insegnanti come strumento di sensibilizzazione, promozione ed educazione alla salute.
Heaven vs Hell è stato ideato all’interno del progetto “Respiriamo Aria” ideato e promosso da Terzo Tempo Educazione Cultura e Sport S. C. S. Sportiva Dilettantistica Onlus e sostenuto dalla Fondazione CRT.
È stato realizzato in collaborazione con Aria Centro d’Ascolto per Adolescenti e Giovani del Comune di Torino, il Polo Cittadino della Salute e il Liceo Domenico Berti di Torino attraverso un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro al quale hanno partecipato gli allievi e i professori della classe 3°F (a.s. 2016/2017).

ORDINA IL TUO GIOCO

Info > 011 81 26 637/ aria@comune.torino.it

Dicono di noi

Testimonianze dei nostri sostenitori

Buongiorno,
sono la mamma di un ragazzo che l’anno scorso ha frequentato con la vostra cooperativa il laboratorio che ha portato alla realizzazione del gioco Heaven vs Hell.
Vi scrivo per testimoniare la nostra gratitudine per il lavoro svolto, con passione e competenza, con i ragazzi della III F del liceo Berti. Il percorso che avete svolto ha guidato i ragazzi nella realizzazione di un progetto concreto, utile e coinvolgente per gruppi di adolescenti, e già solo questo per dei ragazzi è fonte di soddisfazione e orgoglio.
Ma le ricadute più importanti sono state ben altre!
I ragazzi hanno trovato un luogo e delle persone adulte di riferimento con le quali potersi esprimere, parlare di sé, nel rispetto e nell’accoglienza reciproca, un contesto non giudicante (finalmente!), morbido il giusto per potersi sentire accolti, rigido il giusto per muoversi entro regole e limiti che permettessero a tutti di poter esprimere la loro opinione, i loro vissuti, i loro sentimenti e le loro emozioni in libertà.
Per mio figlio ogni incontro è stato prezioso: ha ascoltato e partecipato attivamente con il suo spirito critico e con la sua creatività.
Le emozioni che sono state messe in gioco sono state tante e l’esperienza ha avuto conseguenze positive anche sulla vita di classe. I ragazzi si sono conosciuti meglio, hanno potuto agire dei conflitti e risolverli pacificamente, hanno potuto sfatare pregiudizi reciproci, mettersi in gioco insieme, che è tanto diverso dal farlo individualmente.
Come mamma perciò (e penso di parlare a nome anche degli altri genitori) non posso che essere felice di questa esperienza e spero ci saranno altre occasioni per i ragazzi di lavorare insieme a Loredana e alle sue colleghe, occasioni in cui potranno toccare con mano che il loro lavoro su se stessi insieme ai propri compagni può essere divertente, commovente, faticoso, coinvolgente e può portare a realizzare qualcosa di bello e utile per altri coetanei, perché dentro di loro ci sono tante potenzialità, che purtroppo il sistema scolastico da solo non riesce sempre a portare alla luce.
Ben venga quindi che si apra al mondo e incrementi collaborazioni sempre maggiori con tutti coloro che lavorano in campo educativo e sociale con passione e competenza!

Grazie di tutto!!!